imagealt

Stop Bullismo e Cyberbullismo

PRIMA SEGNALAZIONE DEI CASI DI PRESUNTO BULLISMO E CYBERBULLISMO

La scuola rappresenta per adolescenti e giovani, il più importante luogo di formazione e di socializzazione in un’età in cui il rapporto fra pari, l’inclusione o l’esclusione dal gruppo, la realizzazione di un’identità e l’adesione a modelli collettivi di comportamento risultano determinanti ai fini dello sviluppo della personalità individuale. 

Per questi motivi l’Istituto, oltre ad articolare progetti di promozione al benessere e prevenzione, prevede, come risulta dal Regolamento di Istituto, l’attivazione di un percorso di interventi nel caso in cui un/una alunno/a dell’Istituto fosse oggetto o fosse a conoscenza di comportamenti illeciti che integrino casi di bullismo o cyberbullismo. 

Con il compito di verificare ed affrontare, anche in collaborazione con altri soggetti – famiglie, psicologo del CICP, enti e associazioni del territorio, carabinieri, polizia postale – tutte le situazioni critiche che dovessero materializzarsi in questo ambito è costituito un team di emergenza, formato da un referente e da altri docenti.

l’Istituto attiverà in questi casi interventi educativi specifici, destinati ai soggetti coinvolti e alle classi in cui sono inseriti, e procederà anche all’applicazione della sanzione disciplinare nei confronti dell’alunno/a responsabile ai sensi del Regolamento di Istituto.

Allegati
modulo_bullismo.pdf
PROTOCOLLO DI INTERVENTO IN CASO DI EPISODI (REALI O PRESUNTI) DI BULLISMO E CYBERBULLISMO.pdf
Dal Regolamento d’Istituto Art. 53. Bullismo e cyberbullismo.docx.pdf